È stato avviato il nuovo Bando Bonus Export Digitale Plus che prevede un contributo a fondo perduto per sostenere i processi di digitalizzazione delle mPI manifatturiere (codice ATECO compresi dal 10 al 32, in allegato il file completo), nonché delle reti e i consorzi di mPI, secondo gli importi riportati di seguito:

• 10.000 euro per micro e piccole imprese italiane manifatturiere – a fronte di una spesa di 12.500 euro (al netto dell’IVA);

• 22.500 euro per reti e consorzi – a fronte di spese non inferiori a 25.000 euro (al netto dell’IVA).

Possono presentare domanda dal 13 febbraio fino al 12 aprile 2024. Tra la documentazione necessaria lo SPID, la firma digitale e una PEC. Sono ammissibili al contributo le spese per l’acquisto di soluzioni digitali per l’export come: 

⁃ le consulenze per l’adozione di soluzioni digitali; 

⁃ sistemi di e-commerce verso l’estero, siti e/o app mobili;

⁃ servizi accessori all’e-commerce; 

⁃ strategie di comunicazione, informazione e promozione; 

⁃ spese per digital marketing; 

⁃ Content Management System;

⁃ iscrizione e abbonamento a piattaforme Software; 

⁃ content marketing sui mercati esteri, ecc.

Non sono invece ammesse le spese legali, amministrative, fiscali e le spese di acquisto generico di hardware non finalizzato all’export.

Per maggiori informazioni è possibile rivolgersi al nostro Ufficio Credito allo 0184/524510 o alla mail credito@confartigianatoimperia.it